giovedì 22 agosto 2013

L' Usignolo e la Rosa



 “Così l’Usignolo premette più forte sulla spina, e la spina gli toccò il cuore, e un violento spasimo di dolore lo trafisse. Più e più penoso era il dolore, e più e più selvaggio si faceva il canto, poiché ora cantava dell’Amore che è reso perfetto dalla Morte, e dell’Amore che non muore nella tomba. E la stupenda rosa diventò vermiglia, come la rosa del cielo d’Oriente.” 

L’USIGNOLO E LA ROSA - Oscar Wilde


Illustrazione ad acrilici e matite colorate. Questo è lo sketch da cui è nata l'illustrazione: 

Nessun commento:

Posta un commento